Convento di San Francesco: organizzare matrimoni da favola

In Architettura, Interior Design & Arredamento by tamaraLascia un commento

Organizzare matrimoni da favola! Ecco cosa cerca di fare una weeding planner. “Quando mi chiedono perché ho deciso di fare la wedding planner e fondare Tamara Gori Mariage, le risposte le ho impresse nella mia  memoria: la curiosità delle persone che osservano il tuo lavoro e ne sono rapite; lo stupore che leggo negli occhi di chi si ferma ad osservare il viavai su una spiaggia per allestire una cerimonia al mare, o quello per preparare una location sotto gli occhi dei curiosi.

organizzare matrimoni da favola

Commistioni di stili nella tavola imperiale in stile country con sedute Ghost

Ancor di più per la meraviglia di chi vede all’improvviso realizzati i desideri che credeva possibili solo nella sua testa:  una tavola imperiale allestita su un terrazzo o nel parco più lussureggiante; un tema realizzato nei dettagli più delicati e impercettibili. Tamara Gori Mariage è stato un po’ questo: la ricerca della bellezza, della creatività; la bacchetta magica che risolve i problemi o realizza le aspettative più personali ed emozionali“.

organizzare matrimoni da favola

Il tavolo dei confetti, in cui forme e materiali diversi si fondono in un tutto unico.

Nell’organizzare un matrimonio ogni dettaglio è importante, ogni persona è importante. Il lavoro di team garantisce riuscita, problem solving, accuratezza; senza lasciare nulla al caso. Quello che rimane nei ricordi delle persone, ma ancor più nelle emozioni degli sposi, è un groviglio infinito di colori, di profumi, di sapori, di atmosfere che solo un ascolto sensibile e attento riesce a portare ad esatto compimento.

Organizza il tuo Wedding Day

organizzare matrimoni da favola

Particolari contemporanei di un buffet al Convento di San Francesco. Credit photo: VDImage

E nel tempo sarà la percezione di un profumo o l’ascolto di una melodia a riportare a galla quelle emozioni. Oppure il ritrovare, inaspettatamente, quel luogo che è stato la nostra culla d’amore. Scegliere una location non è mai troppo semplice: occorre valutare elementi che sfuggono ai più; occorre individuarne ogni sfaccettatura per decidere se può rientrare tra quelle con cui instaurare rapporti duraturi, o valutare la sua capacità di rispondere non solo alle aspettative degli sposi, ma anche alle necessità tecniche che faranno da preludio ad una cerimonia senza intoppi.

organizzare matrimoni da favola

La chiesa di San Francesco risalente all’anno Mille e adiacente al Convento omonimo. Credit photo: VDImage

Per questo scegliere una location è quasi una dichiarazione d’amore. O almeno lo è per Tamara Gori Mariage. Con il Convento di San Francesco è stato più o meno questo. Una residenza storica di prestigio risalente alla prima metà del 1500, insediata nella Tuscia etrusca della provincia di Viterbo, ma che guarda con occhio familiare alle vicine porte della Toscana, all’Umbria e all’adiacente Roma.

organizzare matrimoni da favola

Il Convento di San Francesco in un allestimento esterno in notturna

Convento di San Francesco: per organizzare matrimoni da favola

Concepita per essere un Convento cappuccino, è totalmente immersa in un parco di dieci ettari, tra atmosfere mistiche e di raccoglimento, in un’aura di bellezza che è davvero difficile trovare con tanta simultaneità: storia, natura, ampiezza degli spazi interni ed esterni. La possibilità di poter celebrare il rito civile legalmente riconosciuto nell’antico refettorio o nel parco è certamente un elemento di non trascurabile valore; così come lo è la possibilità di officiarne uno cattolico nell’adiacente Chiesa intitolata a San Francesco e risalente all’anno Mille.

organizzare matrimoni da favola

Il parco millenario del Convento di San Francesco ospita il rito civile. Credit photo: VDImage per Convento di San Francesco

Un luogo intimo, nonostante la sua capacità di accogliere fino a 300 persone nei suoi spazi interni, o illimitati ospiti nella vastità di quelli esterni. Una personalità definita, ma non austera né invadente quella del Convento di San Francesco. E questo, per Tamara Gori Mariage, diventa il miglior Eldorado possibile. Quindi non solo atmosfere eleganti e formali che si auspicano per una Residenza Storica di questo calibro, ma anche la possibilità di giocare su contrasti inaspettati e atmosfere più bucoliche o d’antan.

organizzare matrimoni da favola

Allestimento sullo stile country in uno degli spazi esterni del Convento di San francesco

Qualche esempio? Provate ad immaginare un pic-nic dalle suggestioni vittoriane di inizio Ottocento, una sorta di tè all’aperto, con tutto il mood concepito nei romanzi di Jane Austen e della sua “bella, intelligente e ricca” Emma. E allora via alla trasposizione all’esterno di quello che era il fulcro della vita sociale dell’epoca, il soggiorno: divani dalle sedute dritte e dalle spalliere sinuose, richiami al Barocco e al Rococò nei colori decisi, nell’oro o nel bianco assoluto.

Organizza il tuo Wedding Day

organizzare matrimoni da favola

Porcellane raffinate possono essere il mood di un matrimonio in stile vittoriano.

Porcellane e alzate negli eleganti servizi su tavoli intarsiati, librerie a vista da collocare nei giardini o in rigogliosi prati all’inglese, per ricreare en plein air ciò che rendeva conviviale l’incontro all’interno delle residenze signorili per le nuove classi borghesi.

organizzare matrimoni da favola

Una mise en place semplice, giocata sul prestigio dei cristalli e delle porcellane. Credit photo: VDImage per Convento di San Francesco

Un’atmosfera giocata nell’aria tiepida di una primavera o in quelle non troppo afose di inizio estate, magari per una cerimonia di giorno che permetterà allo sposo di calarsi nel ruolo con un elegante tight o un meno impegnativo mezzo tight e alla sposa di richiamare un look romantico, ma essenziale.

organizzare matrimoni da favola

Uno scorcio romantico al Convento di San Francesco. Credit photo: VDImage

E facendo un salto temporale di quasi un secolo si potrebbe giocare invece sulle atmosfere edoardiane di inizio Novecento: grandi viaggi, amore per l’arte e per lo sport, da ricreare in linee essenziali, pulite e giocando con i richiami alle grandi navigazioni verso continenti lontani; d’altronde il mito del Titanic proprio in quel periodo è ambientato. In questo caso elementi vintage che richiamano i viaggi come i grandi bauli, valige di cuoio, diari di bordo, binocoli.

organizzare matrimoni da favola

Ispirazioni vintage anni Venti

E le linee scivolate ed essenziali di Jenny Packham, ma ricercate allo stesso tempo, riescono perfettamente a raccontare in chiave moderna quell’epoca di grande fulgore. Il Convento di San Francesco sa essere una fucina di ispirazioni, come il cappello di Eta Beta da cui estrarre la soluzione adatta ad ogni occasione.

organizzare matrimoni da favola

Particolare di un allestimento country chic presso il Convento di San Francesco. Credit photo: VDImage

Le atmosfere provenzali, da riproporre attraverso erbe aromatiche, lavanda, cassette in legno o vasi in terracotta grigia, sono una di queste; così come un mood boho chic o country, tutte adattabili ad una location così duttile e suggestiva. Tutte le altre sono quelle che la vostra fantasia e le vostre emozioni possono dettare ad una location come il Convento di San Francesco o ad un team organizzativo come Tamara Gori Mariage.

Organizza il tuo Wedding Day

 

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine HOUSE - Mondo Abitare attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Convento di San Francesco: organizzare matrimoni da favola ultima modifica: 2016-02-08T18:19:20+00:00 da tamara
The following two tabs change content below.
Sono nata nel 1973, annata sospesa tra il piombo del terrorismo e il luccichio delle mirror balls. Forse è per questo che sono così duale: amo le città, ne sono attratta, ma non chiedetemi di viverci, ne soffocherei; ho seguito studi economici per dovere sociale (di altri), ma l'istinto e la vita mi hanno sempre accompagnata verso l'arte, la natura, la letteratura e la giustizia sociale. Organizzo matrimoni, ma non sono sposata. Sono timida e riservata, ma esplodo di gioia di fronte a un sorriso e di divertimento quando ascolto la buona musica. Amo il cibo; ne ho saggiato di ogni genere e ovunque ho potuto, ammaliata dai colori, dai sapori, dagli odori che lo caratterizzano e lo legano ad un territorio e ad un popolo. Nonostante tutto però, combatto eternamente con intolleranze alimentari birichine ed estenuanti. Mi piace leggere e viaggiare e molto mi piace scrivere. E scrivere di cibo mi permette di fare tutto questo insieme; mi permette ogni volta di innamorarmi della Storia, della Cultura, dell'Umanità. Non riesco a prescindere da tutto questo, soprattutto dal piccolo, dall'etico, dal buono. E attraverso quello che scrivo, provo a rispondere a quello che oggi è il mio personalissimo senso di dovere sociale.Tamara Gori
Condividi questo articolo su: