LE CASE PIU' PICCOLE DEL MONDO - MICRO COMPACT HOUSE

Comfort in pochi mq: le case più piccole del mondo

In Architettura, Designer Emergenti, Interior Design & Arredamento by Deborah Farinon

Avere una casa piccola non vuol dire rinunciare alle comodità!

Abitare in uno spazio ridotto può risultare confortevole e si possono realizzare piccole, ma, meravigliose strutture. Non sempre si ha la necessità, o la possibilità, di disporre di grandi spazi per vivere. Vediamo come è stato reso possibile fare le pulizie in poco tempo, aiutare l’ambiente creando meno rifiuti e sprecando meno energia. Scopriamo le 5 case più piccole del mondo.

Abitare in un cubo: Micro Compact House

case più piccole del mondo

micro compact house (http://assets.inhabitat.com)

Un team di ricercatori di Londra e Monaco di Baviera ha realizzato un’unità abitativa compatta e tecnologica: Mirco Compact House. La “m-ch” è un ritrovato che fonde insieme modernità ed ecologia. La sua particolarità più evidente è la forma cubica e le ridotte dimensioni (circa 3 m per lato). All’interno del cubo troviamo: la sala da pranzo, il bagno, la camera e l’ingresso.

La casa sull’albero

case più piccole del mondo

La casa sull’albero (http://www.viaggiarelibera.com)

Da piccoli tutti abbiamo desiderato, almeno una volta, un rifugio lontano da tutti, magari su di un albero. In Canada qualcuno ha deciso di esaudire proprio questo sogno. Infatti nella foresta di Whistler si può incontrare un’abitazione ispirata al nido degli uccelli che popolano le foreste del Nord America. Questo “nido” ha tutti i confort utili per viverci.

Anche in questo caso uno dei dettagli più importanti è l’impatto ambientale: la piccola soluzione abitativa è stata realizzata nel più totale rispetto dell’ambiente (soprattutto quello circostante).

Vivere a Roma in 7mq

case più piccole del mondo

Casa comfort a roma (http://www.chedonna.it)

Anche nella nostra Capitale possiamo trovare una delle case più piccole del mondo anzi, è stata definita la casa più piccola con tutti i comfort. Si tratta di 7 mq di casa completamente arredati per dare a chi vi abita ogni comfort. Sono stati sfruttati tutti i cm a disposizione con soppalchi e mobilio di ultima generazione. L’intero design è stato studiato nei minimi dettagli, partendo dai colori: a renderla più interessante è infatti il gioco di contrasti tra il bianco e il nero.

Antoine: la casa nella roccia

case più piccole del mondo

la casa nella roccia (http://www.meteoweb.eu)

Antoine è un  pastore del protagonista del romanzo “Derborence” dello scrittore Charles Ferdinand Ramuz. L’uomo resta intrappolato tra le rocce a seguito di una frana. Questa storia ha ispirato gli architetti dello studio Bureau A, i quali hanno realizzato una Tiny House all’interno di una roccia artificiale. La piccola abitazione è accessoriata con il minimo indispensabile per fungere da rifugio: un tavolo pieghevole, un letto ed una stufa. Questa piccola opera si trova tra le montagne svizzere.

Quay House: la più piccola casa della Gran Bretagna

case più piccole del mondo

quay house (http://europescalling.com)

Tra le case più piccole del mondo c’è la Quay House: una struttura  che dal 1900 non è più abitata, un tempo apparteneva a Robert Jones. Questa casetta rossa , ormai inagibile (data l’instabilità della zona notte), è diventata una delle attrattive più suggestive della Gran Bretagna. Con i suoi 305 cm per 105 cm, è stata dichiarata la più piccola abitazione del Regno Unito.

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine HOUSE - Mondo Abitare attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Comfort in pochi mq: le case più piccole del mondo ultima modifica: 2017-09-19T06:40:50+00:00 da Deborah Farinon
The following two tabs change content below.

Deborah Farinon

In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!
Condividi questo articolo su: